Dipartimento di Scienze della Formazione


Corso di Laurea in Formazione e Sviluppo delle Risorse Umane



Coordinatore del Collegio Didattico Prof.  ANTONIO COCOZZA

Il Corso di Laurea in Formazione e Sviluppo delle Risorse Umane della durata triennale, mira a costruire e sviluppare conoscenze e competenze nel campo della formazione permanente e continua in un’ottica di Lifelong Learning:

- Acquisire e sviluppare conoscenze dei fondamenti teorici, metodologici, applicativi delle scienze dell’educazione e più in generale delle discipline che concorrono a definire l’ambito teorico-pratico del profilo di laurea;

- Acquisire e sviluppare conoscenze teoriche e metodologiche congiuntamente a competenze operative nei campi dell’istruzione e formazione;

- Acquisire e sviluppare conoscenze nel campo dello sviluppo delle risorse umane (valutazione del potenziale, analisi delle competenze, processi di selezione del personale);

- Acquisire e sviluppare conoscenze della normativa dell’Unione Europea nell’ambito della formazione per l’applicazione ai fini progettuali delle misure di formazione continua, a livello nazionale e internazionale;

- Costruire e sviluppare competenze professionali nei campi dell’educazione degli adulti, della formazione professionale e della formazione continua anche nella dimensione del lifelong learning;

- Costruire e sviluppare competenze professionali in materia di programmazione, progettazione, valutazione e gestione dei processi formativi mirati a differenti contesti formali e non formali;

- Costruire e sviluppare competenze progettuali, organizzative e relazionali; - Costruire e sviluppare competenze nell’uso dei sistemi operativi propri delle nuove tecnologie e attinenti allo specifico campo di formazione;

- Acquisire pratica orale e scritta di una lingua dell’Unione Europea.


I risultati di apprendimento attesi sono elencati di seguito:

- Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding): possedere conoscenze di base nei campi delle teorie pedagogiche e socio-storiche, filosofiche, psicologiche relative alle dimensioni teoriche, epistemologiche e metodologiche delle problematiche formative in una prospettiva di lifelong learning;

- Possedere conoscenze di base nel campo delle tecnologie educative e dei media applicati ai processi di apprendimento.

- Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding): organizzare e classificare problemi e informazioni complesse in modo coerente, al fine di progettare realizzare, gestire e valutare interventi e processi di formazione e di sviluppo delle risorse umane in contesti scolastici, organizzativi, professionali, di apprendimento formale e non formale, e di lifelong learning.

- Autonomia di giudizio (making judgements): acquisire e trattare le informazioni e le conoscenze utili al fine di valutare le implicazioni professionali e organizzative degli interventi di formazione.

- Abilità comunicative (communication skills): comunicare insiemi organizzati di conoscenze, oralmente e per iscritto, anche in una dimensione internazionale, ad un pubblico di esperti e non specialisti della formazione, con proprietà di linguaggio, attraverso la padronanza di convenzioni specifiche della comunicazione scientifica nell’ambito delle scienze della formazione, con modalità in presenza e a distanza.

- Capacità di apprendimento (learning skills): acquisire le capacità di apprendimento necessarie per la crescita culturale, per lo sviluppo e l’aggiornamento professionale e per intraprendere nuovi studi con un alto grado di autonomia;

-Accedere alla letteratura scientifica prodotta anche in un’altra lingua europea oltre alla propria.


Il Corso prepara alla professione di:

- Esperti alla progettazione formativa e curriculare

- Insegnanti nella formazione professionale

- Tecnici dei servizi per l’impiego


Gli ambiti professionali tipici per il laureato del Corso di Studio:

- Le istituzioni scolastiche e formative e i Centri territoriali di formazione professionale (CPIA);

- Servizi per l’impiego, relativamente alla formazione, la progettazione integrata e l’orientamento (obbligo formativo, educazione degli adulti, formazione continua);

- Regioni e gli enti locali (servizi e strutture territoriali, assessorati alla scuola e alla formazione, alle politiche per il lavoro, ecc.);

- Pubblica Amministrazione centrale e periferica e le Scuole di formazione dei Ministeri e degli enti locali;

- Enti di ricerca in rapporto alla progettazione formativa e/o alla realizzazione di iniziative di formazione professionale e continua in presenza e a distanza;

- Aziende, le organizzazioni e le associazioni, nei settori di gestione e sviluppo delle risorse umane;

- Fondi interprofessionali per la formazione continua dei lavoratori;

- Privato sociale, per la progettazione e la gestione di attività formative;

- Enti di ricerca e/o di formazione delle parti sociali (sindacali/organizzazioni datoriali).