Dipartimento di Scienze della Formazione


Corso di Laurea in Formazione e Sviluppo delle Risorse Umane



Prof.ssa CHIARA LEPRI



Vai alla Bacheca Personale del Docente >>

Informazioni personali


Qualifica Ricercatore
Settore Scientifico Disciplinare M-PED/02
Tel 0657334004
Fax Non indicato
Cellulare aziendale Non indicato
Email chiara.lepri@uniroma3.it
Indirizzo via del Castro Pretorio 20
Ufficio 3.4 (III piano, lato Via Milazzo)
Struttura/Afferenza Dipartimento di Scienze della Formazione
Funzione Membro del Consiglio di Dipartimento
Altre Informazioni Curriculum vitae: visualizza

Sito web: visualizza





Vai alla Bacheca Personale del Docente >>

Chiara Lepri ha conseguito il Dottorato di Ricerca in “Metodologie della ricerca pedagogica. Teoria e storia” (Coordinatore Prof. Franco Cambi) nel 2007 presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione e dei Processi culturali e formativi dell’Università degli Studi di Firenze. Dal 2002 ha collaborato continuativamente alla cattedra di Letteratura per l’infanzia dell’Università degli Studi di Firenze in qualità di Cultrice e poi come Assegnista di ricerca. Presso la Scuola di Studi Umanistici e della Formazione dell’Università di Firenze è stata docente a contratto di Letteratura per l'infanzia e di Narrazione e infanzia; attualmente conduce il Laboratorio sulla lettura dei linguaggi iconografici, artistici e massmediologici. 
Dal 2017 è Ricercatrice TD tipo B (SSD M-PED/02 - Storia della Pedagogia) presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Roma Tre, dove insegna Storia dei Processi Culturali e Formativi (CdS EduNido) e Storia dei Modelli Educativi e Formativi (CdSM SPE); presso lo stesso Dipartimento, è membro del Collegio di Dottorato in Teoria e Ricerca Educativa e Sociale.
Ha conseguito il Premio CIRSE 2015 ed il Premio Italiano di Pedagogia SIPED nel 2018; sempre nel 2018 ha conseguito l'Abilitazione Scientifica Nazionale a Professore di II fascia, Settore 11/D - Pedagogia e Storia della Pedagogia. 
I suoi interessi di ricerca vertono sulla storia della letteratura per l’infanzia e sulla letteratura per l’infanzia tra Otto e Novecento, da un lato quale genere che si propone, nella metodologia della ricerca storica-educativa, come fonte e osservatorio privilegiato per interpretare un’epoca storica e la sua Weltanschauung (a questo proposito, ha pubblicato la monografia Le immagini raccontano. L’iconografia nella formazione dell’immaginario infantile, Pisa, ETS, 2016. Nello stesso anno il volume viene pubblicato anche in lingua spagnola per i tipi di Benilde, Siviglia: Las imágenes cuentan. La iconografía en la formación del imaginario infantil), dall’altro con particolare riferimento ai diversi linguaggi artistico-narrativi e all’innovazione e alla sperimentazione linguistica nell’ambito della produzione poetica contemporanea (si vedano gli studi Parole in libertà. Infanzia e linguaggi poetico-narrativi, Anicia, Roma, 2013 e Aedi per l’infanzia. Poeti e illustratori di oggi, Pacini, Pisa, 2015 e numerosi altri saggi in volumi collettanei ed articoli in riviste specialistiche). Si interessa inoltre di pedagogia della lettura e di lettura per immagini e svolge corsi di formazione per educatori promossi da enti locali. 



Attività didattica   Attività di ricerca